×

DIGITA NELLA TUA RICERCA E PREMI ENTER

Caricamento in corso...

Cena in montagna? A Roma c’è la cucina rurale di Brado

Chiara Carlini Chiara Carlini - redattrice

brado roma

Una casetta di montagna in città

Una baita rurale in mezzo al caos della metropoli, dove staccare la spina. Parliamo di Brado: il ristorante di cucina rurale a Roma. Un locale particolare che si distingue dagli altri presenti in città per i suoi piatti a base di selvaggina. L’interno ricorda proprio le baite di montagna, troviamo il legno di castagno massello dei Castelli Romani, il ferro e altri elementi decorativi che creano un’atmosfera calda.

Tra i piatti consigliati per l’aperitivo, c’è La bomba di cinghiale alla cacciatora: una vera bomba di pizza ripiena di cacciatora di cinghiale, cotta al vapore e poi fritta. Da provare a cena anche i Pici al ragù bianco di maiale brado (12 euro) e la grigliata di pecora di Campotosto (24 euro).

Ma anche un’ampia scelta di cocktail, vini e distillati per un dopocena tra amici. Per l’happy hour, dalle 18 alle 20, trovi le birre a 4 €.

Il locale, dal lunedì al giovedì, è aperto dalle 18 all’una. Venerdì 18-02, sabato 12-02 e domenica 12-01.

Mangiare e Bere