×

DIGITA NELLA TUA RICERCA E PREMI ENTER

Caricamento in corso...

Christian De Sica: 70 anni delicatissimi

Secret Roma Secret Roma

christian de sica

L’artista romano Cristian De Sica

Sembra quasi uno scherzo, Christian De Sica oggi compie 70 anni! Più di 40 anni di carriera, molto cinema, televisione, teatro, musica, insomma ha fatto un po’ di tutto: è un artista completo. Ma non è stato semplice per lui emergere e arrivare al successo. Dietro di lui c’era un genio della settima arte, il papà Vittorio, attore ma soprattutto regista di capolavori che rimarranno per sempre nella storia del cinema e che lo hanno reso celebre in tutto il mondo e portato a vincere ben 4 premi Oscar. Con un padre del genere sono inevitabili i paragoni, così quando il giovane Christian si presentava al cospetto di qualche regista o produttore per racimolare qualche parte si sentiva dire “Ah.. ariecco quer rompi cojoni der fijo de De Sica”. Ma Christian in casa aveva anche la mamma attrice: María Mercader. Insomma, non era facile per lui muovere i primi passi nel mondo del cinema con una famiglia così.

La musica

Agli inizi degli anni 70 Christian De Sica decise di partire per il Venezuela dove cominciò ad esibirsi in qualche locale. Successivamente quando tornò in Italia entrò nella band “La pattuglia azzurra”, nelle vesti di cantante, e lì conobbe un certo Massimo Boldi, il batterista.

La tv

Poi arrivò la televisione con i varietà: il primo nel 1974Alle sette della sera“, ideato da Maurizio Costanzo. Poi, due anni più tardi “Bambole, non c’è una lira” – diretto dal grande Antonello Falqui  che ripercorreva la storia del teatro di rivista durante gli anni della Guerra.

Il matrimonio con Silvia

Nel 1980 sposò Silvia, la sorella del suo compagno di classe Carlo Verdone. Al collegio Nazareno De Sica non era ben visto dagli altri ragazzi, perché a differenza loro si presentava a scuola con l’autista. L’unica maniera per essere accettato era fare amicizia con quel ragazzo simpatico e popolare che faceva le imitazioni dei professori: Carlo. I due iniziarono a studiare insieme e proprio lì in quella casa sopra i portici sul lungo Tevere, dove viveva la famiglia Verdone, Christian conobbe Silvia. Quando il futuro cognato scoprì la loro relazione diede un pugno in faccia all’amico. Ma Christian non demorse e un giorno al cospetto dei genitori della sua amata, sfoggiando tutte le sue doti di attore, si inginocchiò e chiese la mano di Silvia. Il papà Mario Verdone (celebre critico cinematografico) se ne andò borbottando, mentre Rossana (la madre) scoppiò in una fragorosa risata e diede il suo benestare.

Il successo al cinema

La sua carriera subì una svolta nel 1983. Carlo Vanzina, altro figlio d’arte (suo padre era Steno “Stefano Vanzina” regista), gli diede la grande occasione di ricoprire il ruolo da protagonista nella pellicola Sapore di Mare. Il film ambientato nei mitici anni ’60 fu un grande successo. Nel Natale dello stesso anno uscì un altro film cult: Vacanze di Natale. Il primo Cinepanettone.

Nel 1986 con Yuppies nacque la coppia d’oro del cinema Italiano Boldi-De Sica. Da quel momento i due hanno riempito le sale cinematografiche, dominando le classifiche del Box Office fino al 2005, anno della loro separazione artistica. Nel 2018 si sono poi ritrovati nel film “Amici come prima”. Il resto è storia: Christian De Sica è un artista completo che ci ha fatto compagnia nelle sue mille avventure e continuerà a farci divertire e a stupire con il suo talento. Un augurio speciale per questi 70 anni!

Foto: Shutterstock/lucacavallari

News